“Chicche di patate con porri e fiori di zucca in salsa di Caprino”, ed un piccolo sfogo!

20130302_151838

Dopo parecchio tempo mi rimetto a scrivere.

Succube di una cura antibiotica pesante, faccio fatica ad affrontare ogni giornata, ma questa è l’ultima settimana.

Stanca, spossata e a volte manca anche la fame, ma nemmeno questo basta a convincere la bilancia a scendere un pochino!

E nemmeno le nausee convincono me a non cucinare (un cane che si morde la coda?!)  😉

Comincio anche col dire che pensavo di essere una piccola donna, che scriveva in un piccolo blog senza pretendere nulla, e invece, ho notato “con piacere” di essere fonte di ispirazione per Qualcuno.

Io amo citare i blog che seguo e laddove dovessi scopiazzare una ricetta o prenderne ispirazione, non mancherà mai un riferimento!

A quanto pare non per tutti è così.  Anche se il loro blog diventa una copia carboncino del mio.

Certo è, che essere d’ispirazione non può che farmi piacere, forse ti converrebbe prendere altri “modelli” piuttosto che una LadyNanetta come me, ma non fa niente, TI PERDONO!!  🙂

Toltomi anche questo sassolino, possiamo andare avanti.

Non vivo più di solo riciclo anche se la credenza pare che si autoalimenti da sola.

Non si riesce a svuotare!!!

Così ogni tanto una ricettuccia di riciclo me la concedo comunque!

Ma oggi no.

Avevo voglia di primavera, e così sono nate:

“Chicche di patate con porri e fiori di zucca in salsa di caprino”

20130302_150100 

Ingredienti:

-250gr di chicche di patate

-100 gr di fiori di zucca

-100 gr di caprino di latte vaccino

-½ porro medio

 

Preparazione:

Pulire i porri, levare il primo strato. Tagliare il porro a rondelline  e sgranarle.

Farle rosolare in padella con un goccino d’olio.

Quando gli anellini saranno dorati aggiungere i fiori di zucca precedentemente lavati accuratamente, privati della parte verde e del picciolo.

Cuocere qualche minuto affinchè si ammorbidiscano, aggiungere il caprino ed un mestolo di acqua di cottura.

Cuocere giusto qualche minuto, finchè il caprino sarà diventato una cremina.

Cuocere gli gnocchi, scolarli non appena verranno a galla ed amalgamare accuratamente, aggiungendo , se necessario un altro mestolo d’acqua di cottura.

Servire caldi…e io non posso resistere, con un’abbondante manciata di pecorino sopra!

Buon appetito!!!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Advertisements

3 Pensieri su &Idquo;“Chicche di patate con porri e fiori di zucca in salsa di Caprino”, ed un piccolo sfogo!

  1. leggeeeeeeeeeeeeeeeeeeere, appena appena suoperano le 84579233485812.1458759.9,2 calorie 🙂 🙂 🙂 le stesse che ho assunto alla cena con AiChef!!! ti sono amica e vicina 🙂 beso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...