LadyCatelyn in.. l’arte di diminuire le calorie e trasformare cibi orrendi!

In quasi tutte le diete, c’è il pesce bianco e il petto di pollo alla piastra.

Ma se poi ti tocca mandar giù, pesce bollito e petto di pollo alla piastra per tre settimane, alla quarta preferisci diventare vegetariano!

Per non parlare poi del pesce surgelato, che lo puoi prendere anche della migliore marca che esista, ma i filetti di pesce surgelati….sono T E R R I B I L I !

Direte giustamente, perchè te lo compri?

Fa comodo. E’ pur sempre pesce, sta li e non si lamenta (e non puzza!!) nel suo cassettino del freezer.

E poi io sono SuperCatelyn, e ho il potere di trasformarti il filetto di pesce surgelato, rendendolo nell’ordine:

  • bellissimo
  • mediamente sano e
  • quasi poco calorico🙂

Vediamo un po’ che mi sono inventata questa volta.

Torno a casa, apro il frigo: basta carne non ne posso più che mi sta uscendo dalle orecchie;

la pasta per carità che dopo Natale mangia un altro po’.

Pesce, si pesce…abbiamo quegli orrendi filetti surgelati…..una verza……della passata, delle olive……MMmMmmMmMm, ok.

“Mio caro maritino, stasera ti rifilo il branzino!!!”

wpid-20141119_200007.jpg

Ingredienti:

  • 1 confezione di filetti di pesce surgelato
  • 1 barattolo di passata di pomodoro
  • Una manciata di olive di Gaeta
  • Semi di lino
  • Verza in foglie
  • 1 Scalogno
  • Sale
  • Pepe
  • Origano

Procedimento:

Prima di tutto scongelo il triste pescetto.

Trito lo scalogno e lo faccio soffriggere in poco poco olio.

Preparo un abbondante sughetto in una padella ampia e alta (ho usato una bottiglia di passata intera, in più solitamente riempio di acqua per metà la stessa bottiglia vuota scuoto bene e verso anche questa in padella).

Prendo le olive di Gaeta levo il nocciolo, e le schiaccio con le mani.

wpid-20141024_202609.jpg

Aggiungo le olive al sugo, aggiusto di sale, 1 cucchiaino di zucchero (assolutamente facoltativo!) e origano e lascio cuocere a fuoco basso durante tutto il resto della preparazione.

wpid-20141024_203712.jpg

Pulisco la verza, prendo 2 foglie per ogni filetto e le faccio sbollentare per pochi minuti in acqua bollente salata. Il tempo di farle ammorbidire. In questo modo potrò arrotolare la foglia intorno al pesce, senza che si rompa.

wpid-20141024_202525.jpg

Non appena si saranno ammorbidite, le scolo e le tuffo in una ciotola con acqua fredda e ghiaccio (in questo modo manteniamo vivo il colore delle foglie).

A questo punto posso preparare i miei filetti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ne prendo uno ad uno li condisco con sale, origano, li passo nei semi di lino, come fosse una leggera panatura poi aiutandomi con uno stecchino li abbraccio con 1 o 2 foglie di verza. Chiudo il mio fagottino che già triste non sembra più, e passo agli altri filetti.

Metto i filetti di pesce nel sughetto, e chiudo con un coperchio aiutando in questo modo la cottura, basterà infatti il calore a cuocerli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In circa 20 minuti, saranno pronti, consiglio sempre di verificarne uno prima di servire.

Li ho accompagnati con dei pomodoro pachino freschi, con solo sale ed olio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Insomma, che Vi sembra?

Noi ce lo siamo spazzolato in pochi istanti!!!

(Tanto per cambiare!!!)🙂

Buon appetito

LadyC

7 Pensieri su &Idquo;LadyCatelyn in.. l’arte di diminuire le calorie e trasformare cibi orrendi!

  1. Quei dannati filetti… anch’io ogni tanto li compro e poi mi chiedo perché😛 Belli con le verze!!! ^^ …e ti dirò, ho rubato un segreto a Padre, la passata di datterini è un’ottima arma contro il pescetto triste! …ma col sugo poi cosa ci hai fatto?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...