Super Catelyn e il “Giorno riciclo#11″

E’ inutile che mi maledite per tutto questo fritto che pubblico ultimamente, sono stata già ricambiata con due bei brufoletti sul muso!!!

(BEN-MI-STA!!)

Ma sono ancora in fase riciclo tutto, e, dato che l’altra sera ho fritto le patate, ho voluto fare una ricettina provata tempo fa.

Chi mi segue sa bene quando ami le “BUCCE” delle patate!!! Non le butto mai…e stavolta…LE FRIGGO!!!

 

Con questa ricetta partecipo al CONTEST di L’Ennesimo Blog di Cucina, CRE-AZIONI IN CUCINA, di febbraio”

CRE-AZIONIfebbraio

 

La ricetta è semplicissima (come sempre!) Ma vedrete che successo.

 

“BUCCE DI PATATE FRITTE AL PECORINO”

 

Ingredienti:

-patate

-pelapatate (!!!!)

-pepe

-sale

-pecorino

NIENT’ALTRO!!!!

 

Preparazione:

Lavate le patate con il bicarbonato e sfregate bene la buccia sotto l’acqua.

Asciugatele, e utilizzando il pelapatate, sbucciatele.

Ora…buttereste le bucce voi…NON è VEROOOOOOOO?!?!

FERMI TUTTIIIIIIIIIIIIIIII!!!

Ufff…uff…allora, le patatine belle sbucciate le mettete da parte e ci fate quello che volete ..MA DOPOOOO!!!

ora mettete l’olio sul fuoco, portatelo a temperatura (il trucco,  è inserire uno stecchino nell’olio. Quando ci saranno le bollicine nella parte inserita nell’olio, è pronto per friggere!)

Buttate le BUCCE delle patate nell’olio (SI AVETE CAPITO BENEEEE, LE BUCCEEEEE, LE PATATE…DOPOOOO!!!)

e friggetele per bene, devono diventare dorate e croccanti.

Scolare le bucce, asciugare su carta assorbente e servire cospargendole di : PECORINO, PEPE E SALE!!!!

“Non mi guardare così…non fare quella faccia!!!! Prima assaggiale!!! E poi mi dici…..Fidatiiiiii!!!!!!!!! “

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ciao amiciiiiii, buon appetito!!!

LadyC.

 

Annunci

Mezzemaniche al “di troppo” salmone affumicato, con porri caramellati

ceb09735e44ab39fe8a5bc5bc9a03a15

Si sa. A Natale il salmone, non manca mai.

Abbiamo fatto tartine il 24, 25, 26…IL nostro incarnato cominciava a prenderne il colore.

Mi hanno regalato 2 confezioni da 1kg in un bel pacco natalizio.

Di salmone di ottima qualità.

Era tagliato a fettine molto spesse, ma era affumicato divinamente, e ne avrei mangiato una confezione intera.

Finite le feste, avevo ancora una confezione chiusa. Con scadenza di li a qualche giorno.

Ma un Kg di salmone in 2, mi sembrava eccessivo, non ne avremmo mangiato più per tutta la vita!

E quindi, organizzo un bel “salmone party”.

Invito i miei amici, e banchettiamo a salmone dall’antipasto….al….secondo.

Già, i miei commensali sono stati terrorizzati fino all’ultimo che facessimo anche il dolce a base di salmone, ma li abbiamo graziati!

Ho comprato e bruscato del pane bianco, burro salato e salsa ai carciofi e tartufo, che udite udite, sposa benissimo con il sapore affumicato del salmone.

Ma il piatto forte a mio parere, è stato il primo.

Fare una pasta con i porri e accontentare i gusti di 6 persone, non è facile.

Ma con questo piatto, a quanto pare, ci sono riuscita.

Ho ritirato i piatti da tavola, puliti!!

Ricetta facile, veloce e di sicuro successo!!!

Mezzemaniche con salmone e porri caramellati

Ingredienti per 4 persone:

-300 gr di pasta(400 per gli affamati come noi)

-1 porro

-250 gr di salmone

-Olio.e.vo.

-zucchero q.b

-sale q.b

-pepe q.b

Preparazione:

Mettere l’acqua per la pasta sul fuoco.

Fare un sottile taglio al porro in tutta la lunghezza, per levare il primo stato.

Mi raccomando di rimanere in superfice con il taglio, o rischieremo di “rompere” i cerchietti del porro.

Levato il primo strato, affettiamo tutto il porro, fino al primo verde. E sgraniamo i cerchietti, lasciandoli integri.

Scaldiamo in padella un po’ d’olio e prima che sia troppo caldo, versiamo i porri.

Aggiungere un mestolo d’ acqua di cottura della pasta.

E lasciare appassire i porri in padella.

Aggiungiamo l’acqua, per non farli bruciare, devono rimanere morbidi morbidi.

Prendere lo zucchero e con un cucchiaino da caffè, farlo cadere sui porri, in modo da sporcarli tutti in superficie.

Questa è la quantità giusta per non renderlo stucchevole.

Mischiare un pochino e aggiungere ad assorbimento dello zucchero, il salmone, tagliato a pezzettini piccolissimi.

Cuocere ancora qualche minuto, finchè il salmone non avrà cambiato colore e sarà uniforme.

Scolare la pasta ancora al dente e Mantecare per un paio di minuti in padella, con il sugo di  porri e salmone.

Terminare la preparazione con una bella grattugiata di pepe nero e un filo d’olio a crudo.

E buon appetito!!!

Con questa ricetta partecipo al contest di L’Ennesimo Blog di Cucina, CRE-AZIONI IN CUCINA, di gennaio

CRE-AZIONIgennaio (1)