Passatina di ceci e mazzancolle

Questa è una di quelle ricettine veloci che mi piacciono tanto.

Quelle che……se gli amici ti chiamano alle 18.00 e ti dicono, veniamo a cena….non ti fanno sbiancare!

Quelle che…….l’unica cosa che potresti non avere sono le mazzancolle…e a quel punto potresti pure mandare tuo marito a comprarle…..e al 90% è assicurato che chiedendogli bene scandendo

DUECENTOCINQUANTAGRAMMIDI M A Z Z A N C O L L E

Potrebbero tornare a casa, davvero con quelle!!!! (non sono però stati fatti test accurati….c’è chi il marito l’ha mandato a prendere l’aceto……ed è tornato col tonno…perdire…)!!!!
Una ricettina veloce e di sicuro successo.
Presa da una ricetta di mamma e rivista in chiave asiatica.

wpid-20150301_193649.jpg

Fatta con ingredienti facili da trovare , che in casa mia….non mancano mai!!

Ingredienti :
2 barattoli di ceci
-1 barattolo di fagioli bianchi
-3 cucchiani di curcuma
-2 cucchiai di farina di cocco
-250 gr di mazzancolle cotte a vapore
-1 jalapeno
-1 scalogno
-olio, sale e pepe

Procedimento
Mettere l’olio, il jalapeno (o peperoncino normale) a fettine e lo scalogno a soffriggere velocemente in una pentola alta.
Versare poi i ceci e i fagioli ben scolati direttamente dal loro barattolone! 🙂

Mischiare bene e far insaporire.
Dopo qualche minuto aggiungere la curcuma. E continuare a girare.

Quando si saranno ben amalgamati e colorati spegnere il fuoco.
Senza cambiare pentola con un minipimer ho ridotto tutto in purea aggiungendo un bicchiere d’acqua

(potete regolarvi in base alla densità che preferite,  a noi piace bella densa e consistente.)
Ottenuta la purea della consistenza desiderata, aggiungo i 2 cucchiai di farina di cocco                                                       (mi raccomando prendete quella al naturale senza zucchero!! ) ,

aggiungo le mazzancolle intere, precedentemente pulite da carapace e testolina (e-per-carità-levate-anche-gli-intestini!)

e mischiare bene bene per scaldare tutto.
Servite in una ciotola finendo il piatto con olio, pepe e un’abbondante spruzzata di lime.

Noi abbiamo accompagnato il tutto, con una bella birra gelata!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Buon appetito
LadyC

Annunci

Tico-Tacos domenicali :)

Questa è la ricetta adatta a chi arriva alla domenica con 2 di pressione!

A me, non andava di fare nulla, volevo mangiare qualcosa di fresco, ma nemmeno un’insalata andava bene.

Mi sono goduta l’ultima ora di sole in terrazza, pregando che le pilloline per l’abbronzatura facessero il loro effetto, anche con il sole delle 7, e poi sconsolata, mi sono ritirata nella mia cucina, la mia pelle era rosa coniglietto. Certo, se proprio vogliamo cercare il lato positivo, ho perso il colorito fantasmino che mi contraddistingue…..ma… “SI PUò FARE DI PIUUUUUU’”!

 

Tacos domenicali

20130505_194244

 

Prepariamo una sorta di Guacamole.

Vi propongo dei Tacos con una salsina verde, pollo cetrioli e pomodorini.

 

“Tu vuò fa l’Americanooooo….”

Ingredienti: (x2)abbondanti

-1 avocado molto maturo

-20 pachino circa

-1 cetriolo

-3 o 4 petti di pollo

-semi di cumino da tritare o polvere

-2 tacos a testa del tipo di mais, morbidi

 

Preparazione:

Prima di tutto, scavate l’avocado con un cucchiaio e mettete la polpa in una ciotola,

tagliamo i pachino in 8 parti (prima a metà, e poi ogni metà in quattro) a meno che non siano molto piccoli, a quel punto basterebbe in 4 e aggiungiamoli all’avocado.

Pestare i semini di coriandolo e aggiungerli alla salsa.

Aggiustare di sale e pepe e mischiare bene.

La salsa è pronta.

20130505_193305

Aggiungerei anche della cipolla a rondelline, ma valutate voi, stavolta io l’ho omessa, sarebbe stata troppo pesante per la cena.

 

Accendere una padella o una griglia per il pollo. Quando sarà rovente, cuocere il pollo, lasciandolo bruciacchiare un pochino.

Una volta cotto fatelo a striscioline e fatelo freddare.

20130505_193941

 

 

Tagliare a rondelle il cetriolo.

20130505_193956

E portare tutto a tavola.

La cena è pronta.

Mi diverte che ognuno dovrà costruire il suo piatto, aggiungendo ciò che preferisce e nelle quantità che preferisce.

Buon appetito!

20130505_194225

 

LadyC

Sticky rice…Ital-Thai!!!!

Ed è arrivato il momento di condividere con voi, il mio esperimento Ital-Thai!!

Vi parlavo qualche giorno fa di un dolce , Lo sticky Rice al mango, uno dei dolci tipici della Thailandia e uno dei nostri preferiti.

E’ a base di riso glutinoso e latte di cocco.

Servito accompagnato da fettine di mango fresco.

Dato che ci piaceva molto, ho ordinato tutto il necessario su Wokmania ( http://www.shopthai.eu/ )

E mi sono messa all’opera, per farne una versione….ITAL-THAI!!

“STICKY RICE ALLE FRAGOLE”

 IMG-20130403-WA0002 IMG-20130403-WA0003

Ingredienti (abbondanti per 8 persone):

–          500 gr di riso glutinoso (non sostituibile con altri tipi di riso, è essenziale la consistenza “appiccicosa” del riso glutinoso!)

–          1 lattina di latte di cocco

–          1 cestino di fragole ogni due persone

–          maizena

–          zucchero

 

Preparazione:

La procedura per cuocere il riso, originariamente, richiede una cottura a vapore, che potete eseguire acquistando l’apposita vaporiera per riso, in vendita anche su Wokmania, o semplicemente impilando una pentola ed uno scolapasta di ferro.

Procedura di cottura del riso a vapore:

Lasciare in ammollo il riso per almeno quattro ore, se possibile, tutta la notte.

Più il chicco assorbirà acqua, migliore sarà la resa post cottura.

Riempire la pentola di acqua e metterla sul fuoco.

Adagiare il riso glutinoso nello scolapasta o nel contenitore di bamboo e coprire con un telo.

Dal momento del bollore cuocere per 15 minuti il riso, poi girare e cuocere altri 15 minuti.

 

Io per fare prima, e perché non ho ne la vaporiera ne uno scolapasta di ferro, ho usato il microonde!!!

Questa la procedura di cottura del riso al microonde:

Mettere in ammollo il riso glutinoso per un’ora in acqua calda.

Questa procedura è molto importante per evitare che il chicco rimanga troppo duro.

In una ciotola adatta al microonde, mettere il riso, coperto dall’acqua, il livello dovrebbe essere appena sopra il riso, un 10% d’acqua in più rispetto al riso.

Cuocere scoperto a potenza massima (io 700w) per 4/5 minuti.

Mescolare a questo punto, il riso dal basso verso l’alto, Infatti alcuni chicchi avranno ancora “l’anima” bianca.

Cuocere nuovamente per altri 3 minuti.

Controllare che il riso sia traslucido e appiccicoso e quindi pronto.

Salsa1

Mischiare in una ciotola 250ml di zucchero (nella ciotola con le dosi mettere zucchero fino ad arrivare ai 250ml, prossimamente lo peserò per dirvi le misure in grammi)

e ½ lattina di latte di cocco.

Salsa2

Versare in padella, ma a fuoco spento(!!) l’altra metà della lattina di latte di cocco, un cucchiaino di Maizena, un cucchiaino di zucchero

E mischiare bene.

(la ricetta originale aggiunge anche qui del sale, un cucchiaino, ma lo sconsiglio, il risultato è stato troppo troppo salato, la seconda prova senza sale in questa salsa è stata nettamente più soddisfacente)

Quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati accendere il fornello e cuocere continuando a mescolare, finchè la salsa prenderà una consistenza  cremosa e si restringerà un poco.

Quando il riso sarà cotto, versarlo in un recipiente di coccio, aggiungere la Salsa1, e mischiare bene.

Coprire il coccio con il coperchio e lasciare 30 minuti.

Frullare parte delle fragole con la sola aggiunta di un goccino d’acqua, giusto per renderle una purea.

Le altre fragole farle a fettine per decorare.

Versare la purea di fragole sul fondo del piatto che avrete scelto per servire il dolce.

Passati i 30 minuti, prendere del riso, e versarlo in uno stampino di silicone per budino o muffin.

Bagnare lo stampino con un poca poca della Salsa2, come se dovessimo imburralo.

Mettere il riso nello stampino e pressarlo per bene.

Rigirare il “budino” di riso sulla base di fragole, e versare sopra la Salsa2.

Servire subito e mangiare in compagnia!

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Godetevi questo viaggio!!!

Buon appetito LadyC

E se non puoi tornare in Thailandia, la Thailandia viene da te….o meglio CORRE!!!

Si lo so che sono monotematica ultimamente, ma ho il “Mal di Thai”.

Mi succede soprattutto quando apro la libreria e si sprigiona forte forte l’odore di Jasmine, grazie agli incensi comprati in un mercato, che volutamente ho “poggiato” li sopra, sui miei libri, per non lasciare andare via quel profumo, che mi ricorda il viaggio di nozze, mi ricorda quell’appartamento a Koh-Samui, quel resort bellissimo, dove ci siamo sposati per la seconda volta…(nell’arco di un mese!!!).

 

Sono tornata esausta da quel viaggio, per il caldo, per  quegli odori forti e quel cibo così diverso dal nostro.

Ma dopo 5 mesi manca. Manca tanto.

 

E noi la riportiamo a casa nostra!

 

Qualche tempo fa vi avevo parlato di un ordine fatto online, di cui poi, se ne fosse valsa la pena, vi avrei parlato.

(Se non lo ricordate, è QUI)

E’ ora di svelarvi il BARBATRUCCO!!!

Il sito dove ho fatto questi acquisti Thai-culinari è

 

WOK MANIA , vi basterà fare un click qui  http://www.shopthai.eu/

20130316_101156

Avere la carta di credito in mano, e chiudere i mariti sotto chiave da qualche parte!!!

 

Dire che ne vale la pena è riduttivo (intendo di acquistare…di rinchiudere i mariti..beh, forse in questo caso si!!).

 

Un ottimo sito. Per diversi aspetti.

Intanto certi prodotti non sono così facili da reperire solitamente.

Loro, invece, hanno tutto ciò che cercavo e molto altro.

Oltre 1000 prodotti tra food, beverage e forniture  importate direttamente dall’Oriente.

Quindi non parliamo solo di Thailandia, Ma Cina, Corea, Indonesia, Singapore, Malesia….e molto altro!

In un solo ordine, su un solo sito !!

Avevo un dubbio su un prodotto, ho inviato una mail per informazioni e mi hanno risposto dopo pochissimi minuti.

E…..ciliegiona sulla torta…il pacco è arrivato in 2 giorni!!

Perfetto.

Hanno sostituito per alcuni prodotti,  la marca, ma avvertono prima dell’ordine che questo potrà accadere in mancanza di quelli richiesti.

Ho fatto un ordine di “test”

(in realtà mio marito mi teneva col guinzaglio, perché io già mi fidavo e volevo un gran bene al signor Sito , avrei preso 20 pezzi di tutto!!!).  🙂

 

Alla fine ho acquistato:

 

-2 confezioni di preparato per  Tub Tim Krob, ovvero il dolcino/zuppetta con le palline rosa che avete visto anche QUI.

-1 confezione di preparato per Sticky rice al mango, riso glutinoso con cocco e mango, che avete visto QUI

-3 lattine di latte di cocco

-1 confezione di Agar agar al cocco

-1 lattina di castagne d’acqua

 

Il pacco è arrivato prestissimo, e con un regalino per noi!

Una confezione di the verde al ginseng solubile, che la prima mattina che l’ho provato per colazione in ufficio camminavo sui muri, non so se rendo bene l’idea.  🙂

 

Il Tub Tim Krob e lo Sticky rice erano i nostri dolci preferiti in viaggio.

 

Il primo, è una zuppettina di latte di cocco con castagne d’acqua.

Le castagne vengono tinte con del colorante rosa e panate in farina di Tapioca.

Cotte poi in acqua bollente per una decina di minuti, e freddate immediatamente in acqua gelata.

Inserendo le palline rosa/castagne d’acqua nella zuppa di cocco, abbiamo il dolce!

La consistenza è la cosa più divertente del piatto!

Ho provato il preparato acquistato sul sito, devo dire che le indicazioni sono molto semplici.

Veloce e divertente la preparazione.

Quando ho messo in bocca un cucchiaio di quella zuppettina dolce con le palline rosa, ho avuto i brividi, era perfetta, proprio come quella mangiata in Thailandia.

Pronta in 8 minuti, con indicazioni molto chiare.

IMG-20130316-WA0005

 

Lo Sticky rice, invece non è altro che uno “zuccottino” di riso glutinoso con una salsa di cocco e pezzetti o fettine di mango.

Il riso glutinoso, da non confondere con il Jasmine rice, è un riso che non contiene glutine.

Grazie invece all’alto contenuto di amido, dopo la cottura diventa “appiccicoso” per questo il nome Sticky.

Si cuoce a vapore e viene mangiato con le mani, formando delle polpettine e intinto nelle loro pietanze.

La versione dolce invece, prevede un aggiunta di cocco, e fettine di mango fresco.

Grazie al preparato acquistato, lo abbiamo preparato in pochissimi minuti.

IMG-20130322-WA0018

IMG-20130322-WA0019

 

A breve vi posterò la ricetta originale trovata online e…..un mio esperimento, che proverò stasera, con una variante Italiana!

Staremo a vedere!!

 

Correte ad acquistare tutto…prima che io finisca le loro scorte con il prossimo ordine!!!

 

LadyC

E vi porto con me, pochi minuti, in Thailandia…

20121011_084450

Chiudete gli occhi, respirate profondamente, rilassate il vostro corpo…..

Cominciate a sentire il rumore delle onde…il vento che muove le lunghe foglie delle palme…..

Tenete gli occhi chiusi, sentite il vostro respiro….

Mmmm, però ora apriteli che vi devo far vedere le foto!!!

Il viaggio ve l’ho pagato io, essivabbè ma ora le foto le vedete voi!!!

Si, lo so, oggi sono una rompiBIP!

Ma è tanto che pensavo di farlo.  (non di rompervi…)

Quelle che vedrete qui sotto, sono foto che abbiamo scattato in viaggio di nozze, i piatti tipici..e non…della Thailandia!!

ATTENZIONE….TRA LE FOTO TROVERETE ANCHE DEGLI INSETTI, DECIDETE VOI SE PROSEGUIRE O MENO!!

Io…vi ho avvertiti!!! 🙂

Benvenuti in Thailandia!!!

Faccio promesse, le mantengo con molta calma, ma le ricordo!! “Il riso di molto molto lontano”

Stiamo facendo una raccolta di libri in edicola.

Di solito mi astengo da simili “collezioni”, ma questa mi ha colpito particolarmente.

E’ de La cucina Italiana e si chiama “Passione e tradizione in tavola” .

Devo dire che volume dopo volume, ne rimaniamo sempre più soddisfatti. Continua a leggere

“Cucina Thai…Tttttthaiiiiii lontana da meeee!!!!”

La “quasi sposa”, ormai si è sposata.

Ma non ho intenzione di cambiare il titolo del mio BLOG….. ormai è marchio registrato! 🙂

Mi sono sposata, ho avuto il matrimonio più bello che potessi mai desiderare.

E’ stato come noi, romantico e divertente!!!

A fine serata gli invitati erano sparsi in sala, piegati in due dalle risate…chi piangeva dal ridere…chi si accasciava a terra, grazie alla caccia al tesoro da noi ricreata e al nostro carissimo comico, che ormai mi piace definire -amico-, Marco.

Siamo poi partiti per la THAILANDIA dove abbiamo passato i 20 giorni del nostro viaggio di nozze.

Un posto bellissimo. Una cultura molto diversa dalla nostra.

La cucina, diversa, ::::::TROPPO::::::!!!

Già dopo tre giorni rimpiangevo la mia cucina di legno e le mie bellissime pentole di ceramica.

Avrei voluto far assaggiare loro, la nostra cucina.

Una paladina della buona cucina che cercava di far ricredere il popolo Thailandese e cercava di sopravvivere alle pietanze focose del luogo, al suono di

Cucina Thai…Tttttthaiiiiii lontana da meeee!!!!

Diciamo che ho uno stomaco un po’, VIZIATO, non sopporto facilmente dei cambi di cucina così “estremi”.

Sapori molto forti. Peperoncino usato a dismisura (e io lo adoro solitamente).

Pochi ingredienti, usati in più piatti.

Però il cocco è nel mio cuore fin da piccolina.

E arrivati a Koh Samui, l’isola del cocco, rinominata da me Cocco-Samui, ho fatto svanire la mia fame a cocco e cibi coccosi.

Già il cocco in sè per sé, è differente dal nostro. Quello che arriva a noi in Italia, è (credo) il loro scarto;

Quello che per loro, è secco ed  immangiabile.

Il loro cocco è pieno pieno di acqua coccosa.

E la polpa è morbida. Ha quasi la consistenza di un budino. La si può mangiare con un cucchiaio.

Si vendono per strada , in ogni angolo. Li tengono immersi in vaschette di ghiaccio.

In Thailandia, è risaputo, fa molto caldo, e quel succo fresco di cocco, è stata la nostra salvezza,  l’unico motivo per cui non siamo collassati a terra nei caldi pomeriggi a 40°.

È un ingrediente principe della loro cucina.

Abbiamo assaggiato dalle zuppe ai dolci, creati con cocco e latte di cocco.

C’è una ricetta, letta su un blog tempo fa. L’abbiamo sempre adorata, sa di cocco….ed è italianizzata, l’ho rivista…ma alla fine sa un po’ di Thailandia.

Rabbrividiamo…perché non c’entra proprio nulla con la loro cucina!!! 🙂

E ci mischio anche un po’ d’Africa….tiè!! 🙂

POLLO AL LATTE DI COCCO CON TORTINO DI RISO THAI IN HUMMUS

INGREDIENTI X 2 PERSONE

  • Una confezione di petti di pollo (quanto ne riuscite a mangiare, ma considerate che il giorno dopo, se vi avanza, è ancora più buono!!!)
  • Farina 00
  • Latte di cocco (q.b)
  • Curry
  • 1 cipollotto

PER IL RISO:

  • Un bicchiere e ½ o 2 di riso thai
  • Cumino in semi

PER L’HUMMUS:

  • Un barattolo di ceci lessati
  • Due spicchi d’aglio
  • Un limone
  • Sale e pepe

PREPARAZIONE:

  • riso:

Cominciate a far bollire il riso thai mettendolo in pentola coperto d’acqua salata (l’acqua deve superare il riso di almeno due dita ).

A parte, cominciate a pestare i semi di cumino con un mortaio (se non lo avete, mettete i semi in un panno di cotone e pestateli col fondo di un bicchiere) non dovete ottenere una polvere ma un composto di semini rotti (in questo modo oltre ad ottenere il croccante del semino nel riso, sprigionerà al massimo tutto il suo sapore).

Quando il riso è cotto, scolatelo e aggiungete i semini rotti, mischiate bene, senza aggiungere olio ne sale.

Lasciate raffreddare.

  • Hummus:

Versate nel frullatore, la confezione di ceci lessi, metà dell’acqua del barattolo, il succo del limone, un pizzico di sale, un paio di pizzichi di pepe e i due spicchi d’aglio.

Frullare tutto facendo attenzione che non diventi troppo acquoso, deve rimanere cremoso.

  • Pollo al cocco

Tagliate il pollo a pezzettoni e immergetelo completamente in una bacinella con il latte di cocco.

Lasciare marinare per almeno 30 minuti.

Terminato il tempo, scolare il pollo senza buttare il latte di cocco.

Infarinare velocemente i pezzettoni di pollo nella farina.

Affettare il cipollotto e fatelo imbiondire in padella.

Buttate ora il pollo nell’olio caldo e fate fare la crosticina (dettaglio molto italiano 😉 !!  )

Portate a cottura il pollo.

Nel frattempo aggiungere un cucchiaio di curry al latte di cocco e mischiare.

Quando il pollo è cotto, aggiungere nella padella il composto di latte di cocco e curry, e lasciar cuocere fino ad assorbimento.

  • Composizione piatto

Con un coppapasta dare la forma del tortino al riso.

Inarcare con il retro di un cucchiaio, la cima del tortino e versare sopra un’abbondante cucchiaiata di hummus (anche se scende, lo trovo molto scenico).

Adagiare accanto il pollo al cocco.

E BUON APPETITO CON QUESTO PIATTO MULTIETNICO, CHE SOLO A ME….RICORDA LA THAILANDIA…… 🙂