Okra ne abbiamo?!

L’ultimo ricordo che ho di questa verdura è in un lontano viaggio con Maritozzo, a Londra, dove in un meraviglioso ristorante Indiano, ci venne servito come contorno.
Da allora ho cercato più volte una piantina di questa verdura tipica della cucina Indiana, per poterla mettere nel mio giardino, ma ho trovato sempre solo i semi, e ho sempre lasciato perdere.
Qualche giorno fa, persi tra gli scaffali ordinati e puliti di Esselunga a Roma, che merita sicuramente una visita se non lo avete già fatto, abbiamo trovato finalmente questa strana verdura quasi sconosciuta. E ci siamo fiondati ad acquistarla.

IMG-20170826-WA0027-01
Arrivati a casa mi sono andata a cercare in rete la ricetta che assomigliasse di più a quella assaggiata a Londra, ed eccola qui:

Okra con pomodorini

20170828_202626_HDR-01
Ingredienti:

  • 400gr di okra
  • 200gr di pomodorini
  • 1 piccola cipolla di tropea (….tipicamente Indiana….)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaino scarso di curcuma
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • una decina di semi di finocchio
  • 1 pizzico (o più) di peperoncino forte
  • olio evo

Procedimento:

Lavare  accuratamente l’okra, levare le estremità e tagliare a rondelline di circa 5/10mm.

Mentre le tagliate, non mi fate quella faccia schifata…si…..è proprio come sembra, l’okra produce mucillagine, una sorta di sostanza che ricorda l’albume dell’uovo….o il sapone liquido, è tremendo, si lo so. Ma ne vale la pena.

Se riuscite a superare il momento Alien, tuffate le rondelline di okra CHESONPUREBELLEDAMORIRE!!! in una ciotola con acqua e aceto, questo dovrebbe ridurre la sostanza Alien-horror-albume. So che mia mamma avrebbe già tirato tutto per l’aria pensando ai miei paragoni BLEAHHH.

20170828_193220_HDR-01

Comunque, lasciate in ammollo finche non finite di preparare il resto.

In una Wok soffriggere la cipolla e l’aglio insieme ai semi di finocchio e di cumino.

20170828_193729_HDR-01

Lavare e tagliare a metà i pomodorini, e aggiungerli al soffritto nella Wok,

20170828_193239_HDR-01

fateli ammorbidire per bene, dopodichè aggiungete l’ okra ben sciacquata, la curcuma ed il peperoncino.

Aggiungere poi due bicchieri d’acqua coprite e lasciate cuocere a fuoco lento per circa mezz’ora.

Anche in cottura noterete questa sostanza appiccicosa, non vi preoccupate è normale.

Abbiate il coraggio di assaggiarla, perchè state per mangiare un piatto meraviglioso!

20170828_202538_HDR-01

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fatemi sapere!

Buon appetito

LadyC.

 

 

Annunci

Straccetti di Pollo, i “Salva Cena”

Veloce veloce e anche di effetto! Giornataccia…Stanchi, piove…non vi va di andare a fare la spesa….Quante volte!!!!!

Ecco un Salva Cena, tutto surgelato***** di sicuro successo!

Da poco prima che nascesse La Gigia, ho convinto Maritozzo a comprare un pozzetto e a rifornirci di surgelati da Bofrost. Probabilmente merito insulti per questo, ma è pur vero che tante tante volte mi ha salvato la Cena o dalla visita all’ultimo minuto di Amici!

Hanno prodotti molto buoni. Specialmente le verdure surgelate.E ormai, ogni tot mesi, facciamo scorta di verdure o prodotti semi-pronti, per le giornate “NO“.

Sapete che sono un po “comodina”, e non utilizzo sempre prodotti freschi, ma il mio blog è proprio questo, “come sopravvivere in cucina, con gli orari lavorativi da stakanovista”.

Quindi, spesso utilizzo i prodotti surgelati.

Naturalmente lo stesso non è per Gigia, per lei Io e Mamma compriamo prodotti Bio e freschi dal contadino.

Proprio ieri, mi trovavo in una giornata “NO“, ma volevo fare bella figura con Maritozzo e preparargli una bella cenetta , e allora, guarda che ti tiro fuori dal freezer!!

A volte davvero, basta un po di fantasia, e i soliti ingredienti noiosi, riprendono vita in piatti deliziosi!!!!

Straccetti di Pollo con punte di Asparagi

img-20161025-wa0031.jpg

Ingredienti:

  • 200 gr di punte di asparagi surgelate Bofrost (nel caso nel fresco, bollitele e tagliatele a pezzetti!!!!)
  • una confezione di petti di pollo
  • sale
  • olio
  • aglio
  • cipollina
  • curry in polvere
  • basilico, dragoncello, erba cipollina…e tutte le spezie che più vi piacciono!

Procedimento:

Prima di tutto prendo i petti di pollo, e con l’aiuto di una forbice da cucina, lo faccio a pezzetti.

Soffriggo olio aglio e cipollina nella padella antiaderente.

Aggiungo le punte di asparago e un dito d’acqua e sale q.b, quando gli asparagi saranno ben cotti, aggiungo il petto di pollo a pezzetti, e le spezie. Faccio cuocere qualche minuto, e poi copro con il coperchio per 5/6 minuti.

Spadellare, servire, ricevere complimenti, e datevi una pacca sulla spalla, perchè in 10 minuti vi siete fatte un piattino niente male!!!

img-20161025-wa0030.jpg

Maritozzo ha apprezzato come sempre!!!

Buon appetito

LadyC.

 

Il mio secondo esperimento con Fornetto Versilia

E così ero incinta, annoiata e soprattutto AFFAMATA; Scorrevo noiosamente le pagine di Facebook, quando sbadatamente leggo “Versilia” e una bellissima foto di un mega Ciambellone. Torno su col ditino e cerco di capire di cosa si tratti.

Ne rimango stupita-basita-sconvolta-sconcertata!!!!

Porcamiseria!!!! mi rendo conto che nella mia cucina piena di aggeggi per la cucina…manca LUI….IL FORNETTO VERSILIA!!!!

Prima cosa su tutte, chiamo la mia nonna e la rimprovero di non avermene mai parlato.

Poi, indago se in famiglia ne abbiamo uno, niente da fare , nessuno ne ha mai visto uno.

In ultimo, contatto Maritozzo e comunico lui che sto per acquistare un altro “ARNESE DA CUCINA” che desidero tantissimo;

E già Maritozzo trema all’idea di un ennesima spesa pazzaCHISSAQUANTOVUOLESPENDESTAVOLTA!!!

Ma ne rimane stupito anche Lui;

Il fornetto versilia è un ARNESEDACUCINA economico e antico;

Veniva utilizzato dalle nostre nonne per cucinare ciambelloni…e non solo!!! E’ una pentola in alluminio, composta da teglia coperchio e spargifiamma. Pentola ecologica e a basso consumo (che fa tanto felice il mio uomo di casa tirchioassaiiii).

Si può acquistare online (Figuratevi se Amazon poteva non averlo!!!) o nei grandi casalinghi.

Il prezzo si aggira tra i 15 e i 30 euro, a seconda del modello.

Esistono almeno tre dimensioni: 24/26 o 28 cm.

Si utilizza come una normale teglia, ma sul fornello, non può andare in forno!

I tempi di cottura sono gli stessi, e anche le ricette sono replicabili quelle da forno tradizionale;

nel caso però vogliate il mega ciambellone, ci sono delle interessanti ricette online;

Su facebook c’è un bel gruppo che ne tratta e da spunti continui per ricette di ogni tipo! Qui trovate anche le ricette salate.

Se avete domande, chiedetemi pure, per quello che posso vi aiuterò volentieri! J

Durante la gravidanza ho fatto un primo tentativo, ciambellone molto alto, ma il gusto non mi ha soddisfatta.

Inoltre si è bruciato molto il centro, cosa che a quanto leggo dal gruppo su Facebook, è molto comune. (Qui sotto la foto del primo tentativo)

Ieri sera Io, Maritozzo e la Gigia (alias della bimba chiacchierona), abbiamo deciso (tutti insieme eh) di fare un secondo tentativo con il mio Fornetto, e allora tutti all’opera, La Gigia dirigeva i lavori dal suo Trono arancione!!!
Risultato: Ciambellone più basso, ma molto molto buono!!!

“Ciambellone Mele e Cioccolato”

20161017_211303.jpg

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 200gr di zucchero
  • 120 ml di olio di semi
  • Un bicchiere di latte (o un vasetto di yogurt)
  • 250gr di farina
  • 1 bustina di lievito
  • Cannella
  • ¾ mele tagliate a tocchetti (io ne ho messe sei e sono davvero troppe!!!)
  • 70/100gr di cioccolato fondente

Procedimento:

Ho inserito gli ingredienti uno per volta nella planetaria.

Ho fatto montare le uova con lo zucchero. Aggiunto a filo l’olio, poi una volta assorbito ho aggiunto un vasetto di yogurt alle pere (o il bicchiere di latte).

Mischio in una ciotola farina e lievito, e con la frusta ancora in funzione aggiungo il mix, un cucchiaio per volta, al composto .

Cannella a piacere.

Prendo il blocco di cioccolata e lo grattugio.

Aggiungo poi con un leccapentole i tocchetti di mela e la cioccolata grattugiata.

Prendo il fornetto e lo ungo per bene prima della cottura.

Si può oliare e infarinare. O imburrare e foderare di pangrattato. L’importante è ungere benissimo tutta la superficie  – specialmente le pareti del foro centrale – ;

Dopo averla imburrata /unta possiamo versare il composto del ciambellone.

20161017_191716.jpg

20161017_191906.jpg

N.B. Io ho messo delle fettine di mela sul fondo, ma le sconsiglio, non fanno altro che rendere più umido il dolce e non si notano, poichè “il sopra del dolce” rimane quello a vista, quindi  a mio avviso bastano i tocchetti!

Posizionare per la cottura uno spargifiamma a rete sul fornello medio. Sopra di questo mettiamo lo spargifiamma del Versilia, e infine la pentola sopra, con il coperchio. Lasciare cuocere 50/60 minuti con il coperchio chiuso e la fiamma al minimo.

NON APRIRE MAI IL COPERCHIO PRIMA DI POCHI MINUTI ALLA FINE O POTREBBE SGONFIARSI IL DOLCE!!!!

Verificare di tanto in tanto la cottura con l’aiuto di uno stecchino lungo, attraverso i forellini del coperchio.

img-20161017-wa0044.jpeg

Attendere che il ciambellone si sia freddato e TA-DAAAAAAAAAAAAAAAA

MERENDA PRONTA!!!!!

QUA è DURATA BEN POCO…MA POCO POCO…..!!!!

20161018_090417.jpg

E la Gigia….. ROSICA UN PO!!!

Buon appetito

LadyC.

Ginevra..

Il tempo scorre veloce, e la nostra bimba ormai ha 5 mesi;

La maternità è stata lunga. Tranquilla e senza nessun problema. Notti in bianco a leggere e mal di schiena Epici.

20160113_033247.jpg

Ho sofferto più di tutto il distacco dalla mia vita lavorativa, lo stare a casa degli ultimi mesi e Lei…che non voleva nascere più; E poi, proprio quando ci hanno detto che potevamo stare tranquilli per almeno altre due settimane, Angioletto ha deciso che non ne poteva più di starsene li al buio, e che voleva venire a giocare con Mamma e Papà.

Così il 28 aprile Mamma e Papà escono a fare la spesa, PANCIONE-muniti, e Mamma si rende conto che, non vede bene….ma non dice nulla;

Per strada Mamma comincia a preoccuparsi del fatto che la vista dimiunisce velocemente, ed il mio campo visivo diventa pari ad una capocchia di spillo, e allora Mamma,  allarma Papà Maritozzo.

Torniamo velocemente a casa e misuriamo la pressione che è alle stelle.

Corri corri in ospedale, tutti convinti che la sera l’avremmo vista, e invece…….ci dicono che lei sta bene, io ho la pressione alta, ma possiamo aspettare.

Il giorno dopo andiamo in Clinica per un normale monitoraggio, e per fortuna i medici capiscono che probabilmente…..bisogna fare qualcosa;

Entrati alle 8.00 per un monitoraggio, alle 12.00 mi ritrovo in sala operatoria, scelgono un cesareo perche la mia pressione è tanto tanto alta, e di contrazioni, nemmeno l’ombra;

E alle 12.05 del 29 aprile, è nata Angioletto!!!!

img_20161018_141339.jpg

E’ Una puntuale l’Angioletto sa….è nata il giorno della 40esima settimana. Precisa Precisa.

E la nostra vita si è riempita d’amore, ancor più di prima….E di nuove ricette…stavolta frullate e sciape!!! 🙂

 

LadyC.

QUESTA SERA, (NON) MI MANGIO UN CAVOLO!

Lady Catelyn Stark

In autunno, da un paio d’anni, non riesco proprio a resistere ad un cavolo..ehm scusate, al cavolo nero!

Ho già provato ad utilizzarlo in un paio di ricette, diverso tempo fa.

L’ho fatto in zuppa QUI  e ci ho condito una pasta, come consigliava il fruttivendolo QUI .

E la settimana scorsa, l’ho rivisto al banco.

E non ho resistito.

Cerco subito una ricetta nuova, per rimangiarlo ed assaporarlo, al meglio!
e LA TROVO!

CROSTONI AL CAVOLO NERO, e salsiccia al finocchio

IMG-20141007-WA0041

Ingredienti:

-2 piante di cavolo nero

-aglio

-2 salsicce al finocchio

-olio EVO

-Pane casereccio sciapo

Pulire bene le foglie di cavolo levando la base e le coste, io che tanto strana devo rimanere, levo la base, ma  lascio qualche centimetro di costa, mi piace mangiando, sentire il succo che ne esce.

Le metto a bollire per 15 minuti;

IMG-20141007-WA0048

Nel frattempo mettere le fette di pane a bruscare…

View original post 125 altre parole

Finto GELATO ALLA FRUTTA, in casa…e in 5 minuti!

A grandissima richiesta…..Una grandissima ricetta, di sicuro successo. Mi sento come se presentassi un nuovo cellulare a 50 euro. Un’affare, un’offerta imperdibile. Una cosa che AIUTAMELOADI’…NON N…

Sorgente: Finto GELATO ALLA FRUTTA, in casa…e in 5 minuti!

Confessioni….

Il bambino chiama la mamma e domanda: “Da dove sono venuto? Dove mi hai raccolto?”
La mamma ascolta, piange e sorride mentre stringe al petto il suo bambino.“Eri un desiderio dentro al cuore.”
(Tagore)

 

Una delle mie solite Sparizioni direte….prima l’estate, poi le vacanze, poi il rientro….

E poi….non sono tornata…

Ho abbandonato più del solito la mia cucina virtuale ed i miei amici e fedeli lettori, non mi sono nemmeno piu affacciata….

C’è chi mi cazzia “Sei Sparita!”, “Non scrivi più!!”.

E’ vero, sono stata rapita da Emozione e Paura.

Ma ora mi spiego, a settembre abbiamo scoperto…..che stiamo per diventare Genitori!!!! Una Gioia immensa, era nei nostri cuori da tanto tempo, ed ora il sogno si è fatto realtà.

Ad Aprile nascerà la nostra Piccola Bambina, e tra ansia paura e ..analisi (!!!) mi sono allontanata da tutto.

Mi dispiace specialmente per chi ha continuato ad affacciarsi chiedendosi che fine avessi fatto.

Ma fine…mi dispiace per chi non se lo chiedeva…ma sono tornata!!! 😀

Tornata nel solito spirito, con circa 4 Kg in piu belli tondi tondi, un gran mal di schiena, caviglie che sono il mio terrore ancora sotto controllo, e via!

Tanto da scrivere ,tanto da raccontare il tempo a mia disposizione è sempre pari a zero ma….la Maternità si avvicina!

E spero di riuscire ad essere fedele al mio impegno almeno adesso che ho confessato! 😉

Grazie a chi c’è sempre, grazie a chi ci sarà

Un grande abbraccio

Da LadyCatelyn Maritozzo e l’Angioletto!
image

..L’arancione che Ti scalda..

Lady Catelyn Stark

Ricomincia il freddo…..e ti pareva?!!?

Ero cosi felice io….tutte le mie piantine stavano tirando fuori i germoglietti, e i boccioli dei fiori cominciavano a spuntare ( in realtà il nostro albicocco è letteralmente pieno di bocciolotti rosa!)

insomma tutto lasciava intendere che la primavera fosse davvero alle porte…e poi…..stamattina freddo e pioggia.

Uff, va be, non ci perdiamo d’animo noi!

Ritiro fuori qualcosa di autunnale, il caldo arancione che già solo a guardarlo ti scalda e ti coccola.

Passato di zucca con Crostini di pane

wpid-20141123_195648.jpg

Ingredienti (x 3/4persone):

-750 gr di zucca
-200 gr di patate
-1 scalogno
-500 ml di brodo vegetale
sale
olio
prezzemolo

-Coriandolo (opzionale)

-Qualche fetta di pane casereccio
-una grattugiata di zenzero fresco

-Panna acida (opzionale)

wpid-20141123_195434.jpg

Procedimento:

Tagliare la zucca e le patate (leviamo buccia ad entrambi e i semi dalla zucca).

Facciamo a pezzetti lo scalogno e lo facciamo soffriggere in un…

View original post 197 altre parole